Navigare Facile

La storia di Pachino

Le origini e l'evoluzione di Pachino

Le origini di Pachino sono antichissime, addirittura sono stati rinvenuti reperti archeologici che testimoniano la presenza dell'uomo gią dal paleolitico.

Ci riferiamo alla Grotta Corruggi e alla Grotta Calafarina, di cui parleremo pił avanti.

Nel '750 a.C. il territorio del comune fu abitato da fenici, punici e greci.

Dal '200 al '400 d.C. Arrivarono i Romani, che svilupparono un centro di attivitą commerciali, in particolare la coltivazione della vite e del frumento.

A seguire a dominare la zona furono i bizantini, poi gli arabi, e poi ancora i normanni, angioini e aragonesi.

Fu in questo periodo che la cittą ebbe un declino, infatti vennero erette due fortificazioni in difesa delle invasioni piratesche turche.

Dal 1583 al 1714, in Sicilia sorgono nuove terre feudali, che delineerą un cambiamento dell'area geografica del paese.

La storia della cittą odierna di Pachino inizia nel 1734, quando gli Starrabba decidesero di risiedere il territorio e chiesero nel 1758 a Carlo III di Borbone e in seguito a Ferdinando I delle Due Sicilie, l'autorizzazione per la costruzione di una cittą, e nel 1760 fu emesso il Decreto.